NO-Gender, i maschi devono violentare e uccidere – 2000 anni di cristianesimo

NO-gender, males have to rape and kill – 2000 years of Christianity

Millennia of Male Violence.

Gianni Gennari - Avvenire 2015-01-12 - Millenni di violenze maschili - NO-GENDER


I Gender Studies (studi sul Genere) nascono come studio e approfondimento dei comportamenti sociali e psicologici dei maschi e delle femmine,
prima di tutto sull’uomo cacciatore violento e sulla donna preda remissiva.


Le violenze dei nord-africani a Colonia(Köln) nella notte del 31 dicembre 2016
e le violenze di uomini contro le donne in Italia ogni giorno con abbondanza di femminicidi,
rispondono sempre allo stesso modello di GENERE (Gender).

Millenni di Violenze Maschili.
Il “no di Gesù”


Il buon Gianni Gennari, opinionista di “Avvenire”, il 12 gennaio 2016,
si sofferma dinanzi alle violenze maschili di Colonia e prova un
che dire ?


– “forse… secoli di maschilismo non sono stati indicati come un male in ambienti religiosi”


– “Una certa tradizione maschile e maschilista ha segnato millenni di storia.”


– Maschilismo …… nell’Iliade………. nella Bibbia


– Nella Bibbia qualche forma di disprezzo per le donne….


– Il libro del Nuovo Testamento di Apocalisse che elogia “quelli che non si sono sporcati con donne” (Ap. 14,4)!


– “il maschilismo prepotente e violento ha segnato anche la storia della nostra Chiesa,”

Dunque


Come risolvere questa tragedia umana ?


Gianni Gennari chiede un mero ritorno alle parole di Gesù !!!!!


In 2000 anni di cristianesimo(vangelo?), noi cristiani cosa abbiamo annunciato ?


Non la dignità inalienabile delle persone !


Non la pari dignità tra la persona maschio e la persona femmina !


È soltanto nel 1946 che nella cattolicissima Italia
alle femmine viene concesso di votare alle elezioni !!”


Dopo circa 1900 anni di Cristianesimo ??????


Erano ancora fino agli anni 1960-1970 che io sentivo nelle chiese tuonare
contro
le femmine che andavano a lavorare,
contro le femmine che portavano i pantaloni
e
persino un vescovo tuonò che le donne in pantaloni
avrebbero generato quella che oggi chiamano omosessualizzazioni !!!!


Ancora oggi questi discorsi tornano, ciclicamante !!!!


Questo dopo 1900 anni di Cristianesimo(vangelo?) !!!!!


Dopo 1900 anni di Cristianesimo
parte della Gerarchia cattolica e di popolo dei cattolici,


si oppongono
a verificare e applicare le risultanze
sugli Studi di Genere (Gender Studies)
relativi
alle violenze maschili e alle remissività femminili,
tipiche di un ruolo culturale
che hanno attraversato i millenni
veicolate dalle religioni
in tutto l’Occidente dalla religione Cristiana e Cattolica,
ed in Italia dalla nostra religione Cattolica.


I Fondamentalisti nella Gerarchia e nel popolo cattolico,
hanno applicato agli Studi di Genere (Gender Studies)
l’etichetta di GENDER = OMOSESSUALIZZAZIONE forzata della società.


Caro Gianni Gennari,
dinanzi a questo atteggiamento,
in cui
non si parla dei problemi di Genere Maschile e Femminile
per paura di diventare omosessuali,


il tuo NO di Gesù alla violenza maschile,

appare puro esercizio di retorica per riempire un angoletto di giornale se-dicente cattolico.


Quando Gesù ci ha detto che il suo Spirito ci avrebbe guidati alla verità tutta intera,
nel corso dei millenni
abbiamo creduto
che tutto quanto inventato dai Gerarchi della mia Chiesa Cattolica
era il cammino verso la verità,
– l’invenzione dei cardinali,
– l’invenzione dei Nunzi Apostolici,
-……..


Ma
il cammino verso la Verità
indicato da Gesù nello Spirito,


è anche
l’intuizione di uomini e donne
che si impegnano a studiare, approfondire,
e modificare costrutti sociali
in quella parte di ruoli artefatti
– delle persone maschi,
– delle persone femmine,
implicitamente
– sui ruoli anche di violenza dei maschi,
– sui ruoli anche di remissività delle femmine
e
su tutte quelle strutture che la storia/cultura ha applicato alla differenza di genere (maschile e femminile).


Il tuo e nostro giornale si è fatto paladino dei No-Gender
ossia
NO alla comprensione della verità sull’essenza profonda
– del maschio in quanto maschio,
– della femmina in quanto femmina,


per paura
e per ossessione
di paventate e millantate omosessualizzazioni.


Dunque caro Gianni Gennari,
appellarsi a Gesù dopo 2000 anni di cristianesimo (fatto anche di commistione di potere e violenza)
è pura retorica,
quando
si rifiuta di mettere in discussione i ruoli che sino ad oggi vengono culturalmente assegnati
– ai maschi
– alle femmine,


senza metterci l’omosessualizzazione di mezzo come il prezzemolo su tutti i piatti !!!!


Ridurre la questione ANTROPOLOGICA ad uno spauracchio di millantata omosessualizzazione
la dice lunga sull’esercizio dell’intelligenza nel nostro mondo cattolico !


Questo non toglie che ho avuto modo di “ascoltare” e di leggere Gianni Gennari sempre con interesse, ma nemmeno la vecchiaia lo rende un poco più coraggioso ?

……………………….
A margine
il mio apprezzamento straordinario
per la battaglia che quasi ogni giorno il giornale AVVENIRE
porta contro il gioco d’azzardo,

che bussa in tutte le case attraverso
– la televisione,
– il web – popup…

che invita nella stragrande maggioranza
dei bar
dei tabacchi
di migliaia e migliaia di punti vendita
creando
una popolazione che diverrà sterminata
di malati di “dipendenza”

malati
che la società, la popolazione italiana

si deve far carico con enorme esborso di ulteriori miliardi di Euro.

3 responses to this post.

  1. Posted by Michele on 17 gennaio 2016 at 15:31

    Un’analisi veramente profonda, vediamo:

    “È soltanto nel 1946 che nella cattolicissima Italia alle femmine viene concesso di votare alle elezioni !!”

    Infatti era da 1900 anni che in Italia, divenuta cattolicissima sin dall’arrivo di Pietro a Roma, si votava a suffragio universale maschile, escludendo le donne…

    “Il tuo e nostro giornale si è fatto paladino dei No-Gender ossia NO alla comprensione della verità sull’essenza profonda
    – del maschio in quanto maschio,
    – della femmina in quanto femmina,”

    Veramente alle teorie gender non interessa affatto la verità dell’essenza profonda del maschio e della femmina in quanto tali, semplicemente perché per loro quest’essenza profonda non esiste (anzi si viene accusati di essenzialismo e di replicare quindi un dominio patriarcale). Maschio/femmina hanno una rilevanza meramente biologica, quello che conta è il genere, cioè la costruzione culturale che si articola in uomo/donna/transgender/cisgender ecc.

    Bisognerebbe almeno avere qualche conoscenza di ciò di cui si parla, anche se capisco bene come il desiderio di adeguarsi al mondo, per paura di esserne tagliati fuori, sia sempre troppo forte nei “cattolici” progressisti.

    Rispondi

    • Posted by incompiutezza on 21 gennaio 2016 at 11:29

      1900 circa anni di cristianesimo non vuole assolutamente significare che l’Italia dell’Impero Romano sia divenuta ipso facto Cattolicissima dall’arrivo di Pietro apostolo.

      Falsificare la storia non è un pregio di chi commenta…..
      con tutte le conseguenze di affermazioni autoreferenti.

  2. Posted by Michele on 23 gennaio 2016 at 17:49

    Il mio commento era ovviamente ironico.
    Il fine era far notare come stracciarsi le vesti perché le donne in Italia votano “solo” dal 1946 è risibile. D’altronde tutti gli uomini maggiorenni hanno potuto farlo solo dal 1913, evidentemente anche questo un lascito dell’impronta vaticana, che preferiva maschi ricchi.
    Non solo, nella Francia laicista, il suffragio alle donne è stato esteso appena un anno prima dell’Italia. Massoni anticlericali e illuministi plagiati anch’essi dal potere vaticano?

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: