Il nome di Dio è Misericordia

Il nome di Dio è Misericordia (papa Francesco - Andrea Tornielli - 2016)

“Il corrotto
si stanca di chiedere perdono e finisce per credere di non doverlo più chiedere.

Non ci si trasforma di colpo in corrotti,
c’ è un declino lungo,
nel quale si scivola e che non si identifica semplicemente con una serie di peccati.

Uno può essere un grande peccatore e ciononostante può non essere caduto nella corruzione.

Guardando al Vangelo
penso ad esempio alle figure
di Zaccheo,
di Matteo,
della samaritana,
di Nicodemo,
del buon ladrone:

nel loro cuore peccatore tutti avevano qualcosa che li salvava dalla corruzione.

Erano aperti al perdono,
il loro cuore avvertiva la propria debolezza,
e questo è stato lo spiraglio che ha fatto entrare la forza di Dio.

Il peccatore, nel riconoscersi tale,
in qualche modo ammette che ciò a cui ha aderito, o aderisce,
è falso.

Il corrotto,
invece,
nasconde
ciò che considera il suo vero tesoro,
ciò che lo rende schiavo, e maschera il suo vizio con la buona educazione,
facendo sempre in modo di salvare le apparenze.

È un lungo declino nel quale si affonda cercando di salvare soltanto l’apparenza”.

___________________________
http://www.edizpiemme.it/libri/il-nome-di-dio-e-misericordia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: