La sessualità dopo Wojtyła-Ratzinger

michelangelo dettaglio EVA

Relatio post disceptationem

 

Nelle unioni di fatto, è detto,


“è possibile cogliere autentici valori familiari”.


E un’attenzione speciale va riservata ai bambini,
che vivono con coppie dello stesso sesso.

Coppie che in nessun momento il documento demonizza.


È l’addio alla linea di papa Wojtyla e di papa Ratzinger.


L’archiviazione di una linea,
che vedeva la Chiesa
in trincea e contrapposta
a un mondo ostile,
impegnato
– così si ripeteva alla nausea –
a erodere i “valori cristiani”.



dal Sinodo viene il pungolo a affrontare il tema della sessualità
come chiedeva già sul finire del secolo scorso il cardinale Martini.


La relazione usa parole precise.
“La questione omosessuale
ci interpella in una seria riflessione su come elaborare cammini realistici
– di crescita affettiva
– di maturità umana ed evangelica,


integrando la dimensione sessuale”.

Estratto da:
Gay e divorziati, il Sinodo inatteso – Marco Politi – il Fatto Quotidiano – 14 ottobre 2014
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/14/gay-e-divorziati-il-sinodo-inatteso/1154526/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: