Capovilla: amo la tradizione, guardo avanti

loriscapovillasegretariodigiovannixxiii.jpg w=263 images5 capovilla1-courtesy-Archbishop-Loris-Capovilla loris_capovilla_20140112_gf


Loris Capovilla, segretario di papa Giovanni XXIII,
98 anni,
già segretario particolare di Giovanni XXIII,
sarà uno dei cardinali del prossimo concistoro di Papa Francesco.
L’elevazione alla porpora dell’arcivescovo, oggi,
giunge nell’anno della canonizzazione di Papa Roncalli
che sarà proclamato santo il prossimo 27 aprile

«…Serve spirito missionario ed ecumenico.
E poi non amo parlare di conservatori e innovatori.
Io, ad esempio, cosa sarei?
Un conservatore perché tengo alla tradizione
e un innovatore perché guardo sempre avanti?»
Francesco promuove i pastori e non i carrieristi.


«… Francesco vuole preti che mettano al primo posto la preghiera e la gioia del Vangelo».

“Gaudet Mater Ecclesia”, disse papa Giovanni aprendo il Concilio.


«“Ed Evangelii Gaudium” dice Francesco.


La strada è la medesima.


Il Concilio sorse come un giorno fulgente di luce splendidissima.


Era appena l’aurora.


E oggi, come allora, “tantum aurora est!”.


È la prima ora dell’evangelizzazione. E Dio concede anche a me di viverla ».

________________
Loris Francesco Capovilla nasce il 14 ottobre 1915 a Pontelongo in provincia di Padova.
Ordinato sacerdote il 23 maggio 1940.
Assolve vari incarichi in parrocchia e in curia, a scuola e nell’Azione Cattolica, nell’Onarmo di Porto Marghera, in carcere minorile e negli ospedali.

È iscritto all’albo dei giornalisti dal 1950.
Per oltre un decennio, prima Venezia, poi in Vaticano, è segretario particolare di Angelo Giuseppe Roncalli, Papa dal 28 ottobre 1958 al 3 giugno 1963 con il nome di Giovanni XXIII.

Dal 1963 al 1967 è perito conciliare.

Il 26 giugno 1967 è nominato da Paolo VI arcivescovo di Chieti-Vasto ricevendo la consacrazione episcopale il 16 luglio successivo.
Papa Montini gli assegna anche il titolo arcivescovile di Mesembria (Bulgaria) in memoria di Giovanni XXIII, che ne fu insignito dal 1934 al 1953.

Il 25 settembre 1971 è nominato delegato pontificio al Santuario di Loreto nelle Marche, dove rimane fino al 10 dicembre 1988, quando si ritira.

Va poi a risiedere nel paese natale di Papa Roncalli a Sotto il Monte.

In questo luogo è custode fedele della memoria storica e spirituale del Beato Papa Giovanni XXIII.

________________
Estratto da:
Capovilla: guardavo la tv, ho sentito il mio nome
intervista a Loris Capovilla a cura di Paolo Rodari
in “la Repubblica” del 13 gennaio 2014
http://www.finesettimana.org/pmwiki/uploads/Stampa201401/140113capovillarodari.pdf

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: