Papolatria a Bergoglio e sputi a Benedetto XVI

benedict and francis

E’ l’ora di Lutero,
l’attuale papolatria , verso Bergoglio,
la fine della dottrina,
quanto abbiamo sofferto per Benedetto XVI,
sputavano su Benedetto XVI.
.
.

Ma andiamo a vedere solo alcuni dettagli dei commenti del mondo cattolico

del Blog di Raffaella,

una galassia in cui si mescolano tradizionalismo e struggente nostalgia di un papa passato:


……Ascoltare Lutero e globalizzare la Chiesa…adesso l’ecumenismo si chiama così. ….

….
….Sta cambiando tutto, non nella riforma,
ma nella rivoluzione e se fosse giusto quanto accade ora significherebbe che è stato tutto sbagliato quello che vi era prima,

ma se la Chiesa potesse aver sbagliato tutto prima,
vorrebbe dire che la Chiesa può sbagliare sempre e perciò la Chiesa non sarebbe custode di una Verità immutabile e quindi la Chiesa non sarebbe affidabile, nè avrebbe ragione d’esistere…

Quindi chi, come me, si è giocato tutto sull’affidabilità della Chiesa, avrebbe perso la partita della vita.
In fondo il mondo, da cui provengo, nelle sue categorie e nelle sue logiche è più stabile e prevedibile..

………
…. Dopo 7 mesi non ho elaborato nulla e,
dopo 6 mesi di pontificato di PF, non son affatto riuscita a “fare amicizia” con lui e con la chiesa e
questo mi fa malissimo.

Tutto è risolto, tutto è bello e tuto è diverso.

Il delirio e l’inebetimento continuano, purtroppo e me ne resto in disparte.

Francesco, ogni tanto , dice qualcosa di buono, anche se in modo estremante elementare,
ma la risonanza che ne segue rende tutto insopportabile.

E’ diventata una sofferenza insopportabile seguire la chiesa,
ma, purtroppo, non riesco a farne a meno.

Era stato troppo bello quello che avevo vissuto prima e non riuscirò mai ab abituarmi ad una caduta di stile di livello così clamorosi ed evidenti.

….
….. mi vien da piangere.

….
…..Ovviamente un Papa così non è stato eletto per preservare la dottrina cui nessuno presta la minima attenzione,
ma solo per perpetuare un’istituzione traballante che necessitava di un royal baby. …

…..
…Non c’é dubbio che sulla teologia della liberazione, e sulla sua “riabilitazione”, si stia concentrando un’operazione mediatica ed ecclesiale precisa,
che assegna al nuovo pontificato il completo ribaltamento della storia ecclesiastica,

nel segno della radicale discontinuità e rottura col passato pre-conciliare attraverso il sostanziale abbandono del patrimonio sacramentario, dogmatico e dottrinale……

………
……. Francesco sarà ricordato come uno dei più grandi papi della storia, ancora più di GP2, di questo sono assolutamente certa. quello che però mi preme di dire è che essere visceralmente legati ad un solo papa (in questo caso Benedetto) rischia di non far apprezzare tutto il resto.

Mi spiego: io ho passato 8 anni a detestare Wojtyla perché non sopportavo che venisse “preferito” dai più a Ratzinger. quando ho iniziato a detestare anche Francesco per lo stesso motivo mi sono fermata un attimo e ho detto “no, così non va”. ho capito che il problema era mio, che avevo messo al centro del mondo un solo papa e tutti gli altri per me erano carta straccia.

Ora sono rinsavita, ho aperto gli occhi, ho capito che la mia era un’ossessione e percepisco nel vostro astio verso Francesco e prima verso Wojtyla (ricordo molti commenti non proprio lusinghieri sul “polacco” in questi anni) il mio stesso errore.

Mi sento come se fossi uscita fuori da un tunnel e credo di doverlo solo a papa Francesco. ora per me la fede è qualcosa di bello, che mi arricchisce la vita, mentre prima la vivevo con un misto di angoscia e paura. è vero che ognuno sente le cose in maniera diversa, ma mi dispiace che non vi accorgiate di quello che è evidente al 90% dei cattolici, cioè che abbiamo un grandissimo papa. mi auguro possiate capirlo quando non sarà troppo tardi, come ho fatto io con Karol, cosa di cui mi pento amaramente.
16 settembre 2013 09:10

………..
… il culto di Francesco, che appare continuamente in rottura con chi lo ha preceduto dal 90 per cento dei cattolici (?) non mi trova tra gli omologati. …..

… c’è gente che negli anni passati per restare fedele alla chiesa ha sofferto ed è stata irrisa insieme ai papi …. Quando si vuol bene veramente a qualcuno non lo si archivia così in fretta,
soprattutto se si è vissuta con lui una parte della storia della chiesa che oggi si vuole archiviare come un matrimonio finito, almeno a me non riesce.

… non accetto morali sui papi …
….. quando il Papa era attaccato ogni giorno , sia quando parlava che quando non parlava, quando pregava e quando suonava il piano, quando scriveva e quando non scriveva. Nulla di nuovo, tanti venivano a criticarci anche prima, magari sono gli stessi

fonte:
http://ilblogdiraffaella.blogspot.it/2013/09/boff-con-francesco-dialogo-continuo.html

——————————-
……
….. è emblematico del delirio papolatrico che si è impadronito dei commentatori di “cose vaticane”.

Chi prima sputava sulla Chiesa e su Benedetto XVI,
chi faceva le sue prime pagine con gli scandali della Chiesa,
oggi applaude, incensa, ogni parola e gesto del suo successore,

sembrerebbe quasi che là dove solo sei mesi fa c`erano sporcizia e scandali,
oggi c`è pulizia e purezza, chi puntava un dito accusatore reclamando sanzioni e condanne, oggi tace.

Se dovessimo seguire i diktat mediatici,
se dovessimo avere un pensiero abbastanza debole per farci influenzare dai loro peana,
potremmo credere che
da una Chiesa matrigna, lontana, fredda e indifferente verso i poveri e gli ultimi, siamo passati ad una Chiesa madre, chioccia calorosa e vicina,
da una Chiesa che non ispira fiducia, chiusa e assediata( Parolin dixit)
ad una Chiesa aperta che comunica fiducia(Rodari diixit),
insomma da una Chiesa sporca, piena di problemi e antipatica,
siamo passati ad una Chiesa clean e simpatica al mondo!

Certo è che
se il criterio di valutazione è la simpatia del mondo potremmo dire che la Chiesa scoppia di salute,
se invece altri sono i criteri per valutare la salute della Chiesa, allora molto rapidamente, se si è in buona fede e onesti intellettualmente, non potremmo che dire che i problemi della Chiesa sono tutti lì, non sono spariti, non è sparito lo scempio dottrinale e liturgico, non è sparita la ribellione del clero,anche se oggi sperano che papa Bergoglio rivoluzionerà la Chiesa nel senso delle loro rivendicazioni.

Ma chi lo dice?

Chi ha il coraggio di ricordare che tutto quel che brilla non è oro?

Chi osa dire che certe parole o assenza di parole, certi gesti di papa Bergoglio possono, in chi ha una coscienza rettamente formata, porre problema?

Non certo i vescovi troppo felici di approfittare dell`”effetto Bergoglio”,
non certo i media troppo occupati a tentare di trovare nuove parole per alimentare il loro peana.

E se qualcuno osa rompere l`armonia di quella musica dolce e suadente, se non aderisce al pensiero unico e osa esprimere dubbi e perplessità, subito si fa bacchettare, che egli sia un vescovo o un semplice fedele, così vanno le cose in questa Chiesa così misericordiosa e accogliente, o ti allinei o ti diranno, come minimo, che sei condizionato da pregiudizi nostalgici( dixit un noto vaticanista).

Per rispondere alla domanda che poni, cara Raffaella,
no,il plauso incondizionato del mondo non è un bene,
è volubile e effimero come lo sono spesso le emozioni,

lo è ancor meno quando è orchestrato da chi aspetta, spera, conta sulla “rivoluzione bergogliana”,
non lo è perchè quel plauso non è incondizionato, è condizionato.

…..
…una news su bergoglio,
pare stia male e quindi dovrebbero arrivare dall’argentina medici di sua fiducia, anche un esperto in agopuntura legatissimo a lui, non so se attendibili,
ma circolano e tientele per te, non si sa mai.
Buona domenica, cara Raffy…..

………
…. Meno populismo e più dottrina, che comporta la condanna di ogni legge e prassi immorale, come l’aborto.

Facile dare un bacio a bambini sani o malati ma nati, difficile a quanto sembra dar questo bacio spirituale ai bimbi non nati.

Dopo la dottrinalmente disastrosa lettera a Scalfari, aspetto ancora che Francesco parli da Papa.

….
… un papa che oggi non subisse critiche,
e papa Bergoglio ne subisce davvero pochine e
le pochine sono pure molto miti, fallirebbe il suo compito dinanzi a questo tempo.

….Quello che toglie il fiato è la presenza pervasiva del sant’uomo: libri, interviste, articoli in quantità industriale che ne esaltano la figura, in radio, in televisione.…………

…….
Intanto boff è su tutti i nostri giornali, la stampa in primis, due giorni si è uno no.
Potevano dirlo prima i nostri vaticanisti che lo amavano così tanto, anche ai tempi di Benedetto.

… suggerirei un aggiornamento al decalogo per i giornalisti:
qualora si voglia declassare il Papa Emerito, si intervisti boff.

Per una cura d’urto, lo si inoculi nelle meningi di chi legge ogni giorno

fonte:
http://ilblogdiraffaella.blogspot.it/2013/09/mons-tobin-di-dice-deluso-da-papa.html

——————–
…..ha detto…
Dopo averlo attaccato in tutti i modi negativi possibili, scorgo ora un’ultima forma di ingiuria al nostro amato Benedetto, una forma di ingiuria in “positivo”, ed è quella di strumentalizzarlo e neutralizzarlo, usandolo come meravigliosa cornice autentica in cui spacciare dei quadri falsi…
15 settembre 2013 18:21

….
… Si parli chiaro, magari chi non pensava in coscienza di diventare luterano porta la sua anima altrove


….. non parleranno mai chiaro.
C’e il magistero di mezzo.
Contro quello non c’e’ tenerezza, Renault 4, dialoghi a distanza o ravvicinati che tengano.

Ti ricordi come si giocava a 1,2, 3 stella??
Passetto, passetto, con il pretesto di demondanizzare la Chiesa
(fingere cosi’ di rimanere nel perimetro del magistero)
vogliono farne un carrozzone di hippy con la tonaca (o senza) bravi a fare collette per le “buone cause” e a intonacare di sentimentalismo parà-religioso i dettami dell’opinionificio pubblico e delle varie organizzazioni internazionali di ordine e salute pubblica.

In breve, vogliono demondanizzare in senso materiale la Chiesa per “mondanizzarne” l’anima.

Fortuna che ci sono stati gli 8 anni del pontificato di Benedetto e quelli come prefetto alla CDF a fare da argine. Reggera’ l’urto?????

fonte:
http://ilblogdiraffaella.blogspot.it/2013/09/michael-hesemann-e-la-continuita-fra-i.html


Con tutte queste parole, alcune ironiche, altre più serie,
ma sempre poco lineari, ho capito ben poco, come poco ho capito della lettera del papa.

certe volte la sua semplicità Gli fa scrivere o leggere o comunicare in modo poco chiaro.
Di sicuro è un mio limite, visto che tutti provano sentimenti diversi e capiscono finalmente!

Papa Benedetto parlava in modo più complesso, forse,
ma sembrava chiarissimo. …

fonte:
http://ilblogdiraffaella.blogspot.it/2013/09/riuscira-il-fondatore-sedersi-tra-i.html


______________________________________________
papa emerito, papa regnante, Benedetto XVI, vaticanisti, Tornielli, Accattoli, Magister, Luigi Franti, Joseph Ratzinger, papa Francesco, diversità di ecclesiologia, due ecclesologie diverse, chiese diverse, deposito della fede, guardiano della fede, sacralizzazione, ateismo, Concilio Vaticano II, opportune importune, Blog di raffaela, lamentazioni su Benedetto XVI, nostalgici di Benedetto XVI, la chiesa di Benedetto XVI, il vaticano di Benedetto XVI, solo Benedetto XVI, Joseph Ratzingher, vedove inconsolabili, vedove inconsolabili di Benedetto XVI, tradizionalisti, integristi, lefebvristi, sedevacantisti, pedofili, violenze sessuali, perversioni, Antonio Socci, Apostati si diventa, Campari e De Maistre, Cantuale Antonianum, Catholica Forma, Cattolici Romani, Centro studi Giuseppe Federici, Chiesa e postconcilio, Concilio Vaticano II (controstoria dei tradizionalisti), Cordialiter, Corrispondenza Romana, Fides et forma, il blog di Raffaella, La Bussola quotidiana, Messa in latino, Militia Christi, Muniat Intrantes, Opportune Importune, Papa Ratzinger blog-6, Papalepapale, Reazione cattolica, Sì Sì No No, Traditio Catholica, Andrea Carradori, Traditio Lliturgica, Una cum papa nostro, tradizionalisti papisti, Una Vox, Christus Castitas, Crismon, Cultura Cattolica, De Libero Arbitrio, Difendere la fede, Difendere la vera fede, Disputationes theologicae, Don Leonardo Maria Pompei, Orbis Catholicus Secundus, Rorate Caeli, Ecce christianus, Radio Spada, Esistenzialmente periferico, Christianophobie, Civitas, Riposte Catholique, giovanni Zenone, Holy War, tempi.it, Il timone, L’Apologeta, Maranatha.it, Messaggi da Gesù Cristo, Missa Tridentina Em Portugal, Papaboys.it, Petrus (quotidiano su Benedetto XVI), Pontifex.roma, Radicati nella fede, Rinascimento Sacro, Roberto de Mattei, Tommaso Stenico (umanesimo cristiano), Tradi news, Tridentinum, Un évêque s’est levé! Forum catholique traditionnel, Una fides, Vittorio Messori, Zenit, (Agenzia informazione – Legionari di Cristo),

Annunci

4 responses to this post.

  1. Posted by Francesca on 16 settembre 2013 at 15:36

    Ma questo blog gioca a nascondino! Dov’è finito Arturo Paoli?!?!?
    ;-))

    Rispondi

  2. Posted by andromeda on 17 settembre 2013 at 20:27

    A me quello che da fastidio di quel blog è che non si accontentano di idolatrare Benedetto, ma devono per forza insultare e screditare papa Francesco. Ad es. in un post venivano elencati tutti gli ultimi papi ( addirittura Luciani durato purtroppo solo 1 mese) e tutti logicamente non meritano di essere paragonati a quel “cafone” di Francesco perchè di più alto valore morale e religioso….Sono sinceramente cattive/i e insopportabili oltre che ossessionate/i girano tutta la rete in ricerca di critiche a Benedetto,. sicuramente faranno copia incolla…)

    Rispondi

  3. Posted by carmelina on 22 settembre 2013 at 18:18

    signor incompiutezza, secondo me avrebbe potuto trovare di meglio per la grafica a commento del pezzo. a confronto con la foto di “un papa del passato” con i paramenti dorati (brrrrrr!!!! che orrore!!!!) avrebbe potuto mettere, per esempio, Bergoglio che beve il mate, oppure che si scappella in giro per piazza san pietro per evidenziarne meglio l’estrema semplicità. certo sarebbe stata la morte sua, per esempio, lo scappellamento con lo sfondo del trono papale. tenuto conto la presunta vulcanica semplicità del suddetto, la cosa non la vedo, in un prossimo futuro, tanto improbabile.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: