Nel matrimonio, il potere delle religioni


Le Chiese affermano che il matrimonio deve essere la sola condizione della procreazione tra uomo e donna.


In Europa, il 42% dei bambini nascono al di fuori del matrimonio.
Di fatto, il diritto del bambino non è più legato al solo statuto matrimoniale dei genitori.


Di fatto, il matrimonio è divenuto nell’ambito civile,
una opzione di riconoscimento dell’amore tra due persone.


Per le chiese e molti cristiani, rabbinati e islamici,
l’attuale evoluzione del matrimonio,
non è condivisibile.


Ma fino a quando,
possono imporre
a diversamente cristiani,
a diversamente cattolici,
a diversamente ebrei,
a diversamente eslamici,
a non cattolici,
a non cristiani
una unica tipologia di matrimonio non più rispondente all’odierno sentire di tanti cittadini ?


Perché,
i cristiani non testimoniano la bellezza della loro vita matrimoniale,
invece
di fare la guerra civile contro gli altri fratelli che non condividono il loro progetto ?


Perché i cristiani,
incapaci a vivere la sacra mentalità del loro matrimonio,


vogliono obbligare lo Stato Civile a sacramentalizzare il matrimonio ?


Era forse davvero meglio quando,
in una società che pure si diceva piena di fede cristiana,
Vincenzo de Paoli, armato unicamente della sua santità militante,
si trovava isolato a salvare i bambini abbandonati sul sagrato freddo delle chiese?


Era un abominio avere dei bambini fuori dal matrimonio,
non esisteva una medicina dell’aborto e tante donne morivano…


e i bambini abbandonati erano tantissimi….


In quegli anni di bella cristianità
a pagare,
erano solo le donne,
a pagare con la vita,
con l’emarginazione,
o murate vive….


Epoca di bella cristianità,
in cui un bambino non valeva nulla…
in cui una donna non valeva nulla….


Epoca di bella cristianità,
… nostalgia di Ratzingher,
… nostalgia di cardinali, vescovi e preti,
che non hanno nulla da perdere,


dietro quelle talari che nascondono il più delle volte sensi di omo repressi,
paura di scoprirsi a se stessi,
paura di essere scoperti,


dietro quelle talari che nascondono la paura della donna,
la paura di vivere gli affetti.


____________________________________
Matrimonio, convivenze, matrimonio per tutti, equality marriage, mariage pour tous, bambini, figli, gay, gay,

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: