Uno psicologo per i santi ?



« […]
All’apertura del Sinodo
Papa Ratzinger indica a modello le figure
di santa Ildegarde von Bingen (1098-1179), badessa benedettina – Germania,
e dello spagnolo san Juan de Avila (1499-1569),»

Da:
C’è nesso tra crisi della fede e matrimonio
di Roberto Monteforte
in “l’Unità” del 8 ottobre 2012
(http://www.finesettimana.org/pmwiki/uploads/Stampa201210/121008monteforte.pdf)


Nel 2012
Dinanzi alle sfide delle evoluzioni sociali, spirituali, tecniche, OGGI,


il papa
propone modelli degli anni 1100 e del 1500,


persone che che non hanno conosciuto lo svolgersi della vita affettiva-psicologica,
così come soltanto oggi è possibile conoscerla,


cosa possono dire questi “modelli”
sulla vita familiare, e relazionale
nella sensibilità che si è evoluta dal 1800 ad oggi,
da quando ci si cominciò gradualmente a rendere conto,
che la persona con cui ci si poteva sposare,
non era un fatto ed un obbligo di esclusiva gestione della famiglia,
del clan
o dei parenti,
ma era un dato affettivo personale.


Giovanni ed Ildegarda,
erano persone in grado di fare liberamente delle scelte ?
amare liberamente una persona ?
fare sesso ?
pensare di sposarsi con chi si vuole ?
o


avevano soltanto l’obbligo di rispondere ai due modelli imperanti nelle loro epoche
da tirannosauri…
– sposarsi con che aveva deciso il clan,
– o andare a farsi monaci/preti,


più chiaramente,


– fare sesso con chi aveva deciso il clan….
– vivere in eterno in continenza/castità ?


Come si fa a mutuare modelli
di un’epoca storica in cui non esisteva la libertà personale e di coscienza
alla nostra epoca
in cui la libertà è fondamentale
e viene prima di qualsiasi norma di costume morale ?


Chi propone questi modelli
comprende cosa accade nel mondo ? tra le persone reali ? ….


Uno psicologo,
a verificare la stabilità mentale di chi lavora nella fabbrica dei santi ?


____________________________________
Benedetto xvi, Roberto Monteforte, C’è nesso tra crisi della fede e matrimonio, l’Unità, 7 ottobre 2012, Anno della Fede, Assemblea sinodale, Benedetto XVI, Concilio Ecumenico Vaticano II, Nuova Evangelizzazione, Vangelo, Vaticano, XIII Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, Ildegarda di Bingen , Giovanni D’Avila

Annunci

One response to this post.

  1. Posted by cristina on 9 ottobre 2012 at 14:56

    Come dire che l’amore vero e la libertà interiore non sono mai esistititi prima della nostra epoca…
    Mi sembra quanto meno presuntuoso pensarla così…
    Conosco poco di san Juan de Avila, ma Ildegarda di Bingen fu una donna, prima che una monaca, colta, intelligente e originale, che ha lasciato il segno nella sua epoca.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: