Ma che cosa è la Verità…..

Simone Weil

“A Cristo piace
che a lui si preferisca la verità.

Poiché, prima di essere il Cristo,
egli è la Verità.

Se ci si allontana da lui per andare incontro alla verità,
non si farà molta strada prima di cadere nelle sue braccia.”
(Simone Weil)

“oggi, infatti,
la non-redenzione del mondo
è connessa in modo particolare con la non-decifrabilità della creazione e con la conseguente non-riconoscibilità della verità.
(FRANCESCO VENTORINO in OR)

“”Redenzione” nel senso pieno della parola può consistere solo nel fatto che la verità diventi riconoscibile”
(Joseph Ratzinger-2011-Gesù di Nazaret)

“Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo.” (Luca 24,16)

scrive Ratzinger: “dialettica del riconoscere e non riconoscere”.

ma:
“diventa riconoscibile, se Dio diventa riconoscibile. Egli diventa riconoscibile in Gesù Cristo.”
(Joseph Ratzinger-2011-Gesù di Nazaret)

__________________________

Ma che cosa è la Verità ?

Se Cristo è la verità
sulla strada verso Emmaus,
in quei 12 Km e 2 ore di cammino,

Cristo stesso fa le sue scelte di rivelarsi come verità
come e quando vuole lui,

Dio diventa riconoscibile, se Cristo diventa riconoscibile

Ma quanto è pericoloso
quando dico che Cristo è la verità,

posso non averlo riconosciuto,
e continuare a raccontarmi la menzogna di Cristo-verità,
e
in nome di questa verità
prendere pezzi di parole,
pezzi di frasi,
assolutizzarle
e giudicare i fratelli,
creare i nemici,
combatterli,
creare un clima di odio, che non riconoscerò come odio, ma lo chiamerò “amore per la Verità”

L’umanità non riesce mai ad incontrare veramente il Cristo,
è alla ricerca di Cristo, anche quando si chiamano cristiani, cattolici,

quindi è alla ricerca continua della verità,

senza mai possederla.

Pilato,
è icona di tutti gli uomini,
senza differenza di religione…..

Coloro che entrano a vivere
in un Monastero,
in una Certosa,
fanno di questa ricerca “quaerere”
il fondamento totale della propria vita.

_________________
chiave:
Joseph Ratzinger, Gesù di Nazaret, Francesco Ventorino, Luca 24:16, Simone Weil, Verità, Cristo, Emmaus, riconoscere
Annunci

One response to this post.

  1. Posted by Rita on 18 ottobre 2011 at 10:35

    Certo!
    Ci ha fatti liberi: Di cercarlo, di riconoscerlo, di ascoltare il cuore che arde e negare, di riascortare questo cuore mille volte e alla fine, forse, dire sì Signore tu sai tutto, io ti amo. Di cadere e cercare la sua mano per alzarsi e seguirlo ancora. Di domandare a Lui la fede, sempre di più, la luce, la guida, l’abbandono, l’umiltà e un sì rinnovato ogni giorno, verificato ogni giorno, più vero ogni giorno, più aderente ogni giorno al bisogno e al desiderio di bene, di vita, di verità, di infinito che siamo.
    Io dico che Cristo è la Verità perchè ogni istante soltanto Lui corrisponde alla verità del mio cuore e a quello di tutti gli uomini che Lui ha creato e che Lui ha salvato e salva in ogni momento.
    Non c’è pericolo alcuno ad abbandonarsi a Lui, alla sua volontà, aderendo alle circostanze attraverso le quali ci chiama.
    La vita è vocazione. Tutto è grazia e tutto è risposta.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: