Nosiglia, Centro Bioetica di Torino

mons. Cesare Nosiglia

Cosa succede nella Diocesi di Torino
con il nuovo vescovo Cesare Nosiglia proveniente dall’esperienza di ausiliare del card. Ruini a Roma e dall’esperienza di Vescovo di Vicenza ?

Antefatto:

L’Arcidiocesi di Torino – centro di Bioetica,
scrive al Presidente Consiglio Regionale di Torino, Valerio Cattaneo,
riporto in sitesi quanto scritto dal Centro:

– chiede di non essere discriminato chi coltiva le tesi che l’omosessualità sia guaribile,

– l’esclusività dell’unione con matrimonio monogamico etero,

– nei vantaggi per la famiglia e le coppie non ci siano equiparazioni con famiglie non previste dalla costituzione,

– non adottare modalità linguistiche che non identifichino con chiarezza il maschio e la femmina.

Tenere conto:

che già a Vicenza il vescovo Cesare Nosiglia aveva affermato nel 2005:

«… una visione distorta della libertà e introduce un elemento di ulteriore indebolimento di quell’istituto fondamentale della società qual è la famiglia, società naturale fondata sul matrimonio, come recita la Costituzione italiana »

«la vera famiglia è quella fondata sul matrimonio, altre forme di convivenza non sono equiparabili all’unione matrimoniale »

«L’esercizio della sessualità è un diritto individuale garantito nel nostro Paese anche ai gay.
Nessuno vuole discriminarli,
io rispetto le loro scelte anche se non le approvo sotto il profilo morale.
Ma deve restare un diritto privato.»

Come la vede la stampa:

“Omosessualità da curare” Bufera sulla Curia – 14/10/2011
http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/424747/

La Curia contro l’omosessualità” Aiutare chi pensa sia curabile” (13 ottobre 2011)
http://torino.repubblica.it/cronaca/2011/10/13/news/la_curia_contro_l_omosessualit_aiutare_chi_pensa_sia_curabile-23192908/

Come nasce il Centro di Bioetica della Diocesi di Torino nel 2007:

Il Centro cattolico di Bioetica di Torino

è stato costituito nella DIOCESI DI TORINO

dal cardinale Severino Poletto, nel 2007 approvandone AD EXPERIMENTUM per un quinquennio (2012) il regolamento.
«…
PREMESSO che la bioetica e l’etica medica sono materie particolarmente delicate, le quali richiedono un serio impegno di formazione e un costante lavoro di verifica alla luce dei principi espressi dalla dottrina della Chiesa cattolica:

CONSIDERATO che nell’Arcidiocesi è in atto un movimento di opinione da cui non poche persone – operatori sanitari e non – sono coinvolte con durevole attenzione…»

Vedi su:
http://www1.diocesi.torino.it/salute/bioetica.php

http://www.diocesi.torino.it/pls/diocesitorino/v3_s2ew_consultazione.mostra_pagina?id_pagina=25405

http://centrodibioetica.diocesi.torino.it/

Diocesi di Torino e cattolici omossessuali dal 2005:

Sito Diocesi torino:
1^ esperienza di confronto non istituzionale tra Diocesi e persone omosessuali
http://www4.diocesi.torino.it/diario/20091029/omossessuali_chiesa.htm

Il Vescovo Severino Poletto scrive degli omosessuali:
http://www.effata.it/2009/03/FedeeomoINT.pdf
Il Cardinale Poletto scrive che nel 2005 incarica il responsabile Direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della famiglia, di seguire e colloquiare con alcuni rappresentanti dei gruppi di credenti di orientamento omosessuale da cui nasce un sussidio “carattere sperimentale di proposta pastorale e pratica: conoscere un po’ meglio la fenomenologia della persona omosessuale”

_______________________________

Dalla ricerca che ho effettuato,
emerge:

1.
Il precedente vescovo di Torino, il cardinale Severino Poletto nel 2005 con i cattolici anche omosessuali
e nel 2007 con il Centro di Bioetica
cerca di venire incontro alla pluralità della realtà viva delle persone cattoliche,
rispettando e confrontandosi con le diversità di vissuto e di pensiero nel mondo cattolico.

2.
L’attuale vescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia
– fa il lavoro di vescovo in obbedienza ai principi come esposti nel CCC (Catechismo) e nel CJC (Diritto Canonico),
– arretra dalle posizioni del precedente vescovo sul piano del confronto,
– permette di usare un linguaggio di rottura in quanto responsabile del Centro di Bioetica, rottura verso altri cattolici ?.

3.
Cesare Nosiglia
– è stato ordinato nel 1968 ad Acqui,
– dal 1968 al 2003 è sempre vissuto a Roma nella maggior parte del tempo con incarichi di curia/C.E.I.,
– nel 1991 è vescovo ausiliare di Roma sotto Ruini,
– nel 2003 è vescovo di Vicenza,
– nel 2010 è vescovo di Torino.

Verso dove va il vescovo di Torino ?
Verso dove va la Chiesa di Torino ?

io mi limito ad una ricerca ed approfondimento.

_______________________________________
chiave:
Cesare Nosiglia, Severino Poletto, Centro di Bioetica, Regione Piemonte, Valerio Cattaneo, famiglia, matrimonio, omosessualità, La stampa, La Repubblica, Effata, Diocesi di Torino,

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: