Preti, castità e giovani……

Ricordati bene una cosa:
l’unica vera soluzione è la castità.

Tu puoi pensare che se soddisfi la sollecitazione sessuale
dopo sarai tranquillo;
e non è vero.

Non te ne liberi dando sfogo alla sessualità,
facendo sesso…

Al contrario, ne diventi sempre più vittima;
farai sempre più fatica a gestire la tua sessualità.

La castità è la forma dell’amore;

è cioè ciò che ti permette di usare la sessualità correttamente,
e non per il tuo egoismo.

La castità ti servirà sempre:
adesso che non sei fidanzato,
dopo quando sarai fidanzato,
dopo ancora nel matrimonio,
e poi quando sarai vedovo.

La castità è l’unica vera soluzione.

http://www.donmarcoceccarelli.it/pdf/riflessioni/castita.pdf

http://www.facebook.com/pages/Mons-Marco-Ceccarelli/56678136257
———————-

Mi fa piacere
trovare qualcosa da copiare e incollare.

Questa è una riflessione di don Marco Ceccarelli di Roma,
ragazzetto al Seminario Minore Romano,
passaggio al Seminario Maggiore Romano,
Ordinazione sacerdotale,

che ha avuto alcune esperienze da viceparroco in qualche parrocchia romana,
molto portato per le cerimonie,
chi lo ricorda come
Consulente ecclesiastico dell’ambasciata d’Italia presso la Santa Sede (!)
ora con la sua fascia paonazza da monsignore
lo si può ammirare tra i giovani dell’Università Statale Romatre, Cappellano dell’Ateneo,
un “giovane” del ’61 pronto ad intercettare il moto spontaneo dell’animo giovanile.

Certo,
ho come l’impressione che gente come Rulla, Cencini, Manenti,
o lavorano per la gloria di Dio o lavorano per nulla….

Forse lo scopo ultimo è intercettare una nuova meglio gioventù futura schizzofrenica e incapace di relazione con se stessi e con gli altri, magari spaventati dalla cecità!

Mah!

Ut in omnibus glorificetur Deus!

Annunci

One response to this post.

  1. Sono don Marco Ceccarelli, quello a cui fa riferimento il post di questa pagina. Il link da dove avete preso il testo è giusto, ma il resto è sbagliato. Il problema nasce dal fatto che a Roma siamo ben tre – 3 – preti diocesano con questo nome. Non ho frequentato il seminario maggiore, ma il Redemptoris Mater. Non sono consulente ecclesiastico presso l’ambasciata, ma semplicemente cappellano universitario a Roma 3. Per il resto dovete fare riferimento al mio sito http://www.donmarcoceccarelli.it. Grazie.
    ___________________________________________
    da Incompiutezza – 26 settembre 2011 – 21:26
    d. Marco ti chiedo scusa dell’errore di persona.
    Mi resta il fatto che il testo è stranamente sintomatico.
    E’ un testo semplicistico, fuori dalle comprensioni che si studiano alla psicologia della Gregoriana e persino dell’UPS …..

    Sarò curioso di feedback di quelle sue espresioni nel mondo universitario giovanile non riconducibile ovviamente a CL, neocat etc…. troppo comodo, sennò….

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: