La donna si copra…..

La donna si evolve?

Anni ’60, ’70, ’80,
le donne nei cortei
a chiedere la pari dignità.

Che fatica
la liberazione dall’asservimento
al padre-padrone,
al marito-padrone,

e più in genere
al maschio-padrone.

Ci sono volute generazioni,
che di volta in volta
portavano nuove maturazioni.

A Roma, Parigi, Londra,
nei quartieri a prevalente componente islamica,

le scene di donne totalmente coperte con uno spiraglio tra gli occhi,
o al massimo un volto appena scoperto.

l’hijab
il niqab,

la donna nascosta da stoffe,
un fantasma ignoto,
una inesistenza,

l’uomo con la sua tipica barba le cammina davanti,
gesticola al cellulare,
lei….
cammina dietro,
magari tenendo la carrozzina del bimbo,
o trascinando i bimbi.

La subalternità della donna
nella cultura islamica è fondamentale.

Oggi è notizia sulla stampa:
all’università di Al-Azhar in Palestina
l’hijab è obbligo per le studentesse,
se non lo fanno sono perseguitate
da professori
o dai custodi della moralità islamica…

Il velo non è un segno di consacrazione di vita come per le suore cattoliche,
nell’islam
è lo stato della donna,
la donna senza velo
è una donna senza ONORE.

INTERESSANTE.

in un sito web di cattolici…..:
“E’ opportuno invitare le donne a portare un velo per coprirsi il capo”

[http://ordochristianusmiles.blogspot.com/2010/01/e-opportuno-invitare-le-donne-portare.html]

“La donna deve portare sul capo il segno dell’autorità di Cristo sulla natura umana”

[http://blog.messainlatino.it/2009/06/il-velo-muliebre-in-chiesa-origine-e.html]

Alle radici cristiane dell’Europa?

Annunci

One response to this post.

  1. Posted by Rita on 23 settembre 2010 at 19:58

    Che ci sia stata un’evoluzione della donna è un fatto innegabile.
    Che tu accosti l’imposizione di coprirsi tutto il volto con l’invito a coprirsi la testa in Chiesa (io ho ancora il velo nero che usava mia madre) mi sembra un pò fantasioso.
    Ci sono donne mussulmane che oggi scelgono se portare il velo oppure no. Mi sembra una bella conquista! Gli altri ci saranno sempre, dovunque ma saranno, pian piano, sempre l’eccezione.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: