PANORAMA gioca su SESSUOFOBIA (…FareFuturo)

 

Fondazione Farefuturo  (webmagazine)

www.farefuturofondazione.it

[…]
“nella trappola dell’equazione omosessualità  uguale depravazione,
ci casca anche Panorama.

In copertina,
a corredo della foto che ritrae le mani di un sacerdote smaltate rosa shocking,
c’è un occhiello che svia,
tradisce il contenuto dell’inchiesta,
confonde (forse volutamente, forse no) la normale inclinazione omosessuale con presunte depravazioni sessuali.

“Un cronista di Panorama ha vissuto tra gli omosessuali di Roma.
E per quasi un mese ha documentato vizi e perversioni di insospettabili sacerdoti dalla doppia vita”:

questo promette il settimanale della Mondadori,
e il lettore già immagina chissà cosa,
magari pratiche sessuali davvero torbide e amorali.

Leggendo l’inchiesta,
però, su questo fronte si resta un po’ delusi.

Carmelo Abbate, autore dell’articolo,
racconta di banali feste negli usuali ritrovi della Roma omosessuale,
di chattate nemmeno così pruriginose,
di normali incontri di sesso tra adulti consenzienti.
Dove sono i vizi? Dove sono le perversioni?

È il ritornello di sempre,
al quale ci siamo tristemente abituati.

Gay è sinonimo di pervertito e vizioso.

Se poi è pure prete,
peggio ancora.

Non si riesce ancora a comprendere che non c’è nulla di perverso nell’essere omosessuali.

E una tonaca indossata non cambia davvero nulla.
Preti o no,
sempre di uomini si tratta.
E anche qualora si volesse considerare l’omosessualità un peccato mortale,
e noi non la pensiamo affatto così,
resterebbe comunque da capire
perché i titolisti di Panorama abbiano deciso di presentare la cosa
in maniera così bollente.

Ovviamente per vendere qualche copia in più,
chiaro.

Ma anche,
ne siamo certi,
perché vittime dei cliché e dell’omofobia strisciante nell’opinione pubblica italiana.

Un eterosessuale promiscuo va bene,

un omosessuale è un pervertito.

È la solita storia di sempre,
dell’uomo che cambia molte donne ed è un tombeur de femmes,

e della donna che fa lo stesso ed è una grande zoccola.

Cambierà mai il rapporto colpevole tra gli italiani e il sesso?

Sconfiggeremo quella sessuofobia che ci accompagna da secoli?

Noi, tra ottimismo e illusione, continuiamo a sperarci. 

da:
L’inchiesta di Panorama presentata con qualche cliché di troppo
Se un prete gay
è pervertito per definizione
di Domenico Naso
Farefuturo

http://www.ffwebmagazine.it/ffw/page.asp?VisImg=S&Art=7068&Cat=1&I=immagini/Foto%20G-K/pretegay_int.jpg&IdTipo=0&TitoloBlocco=Attualit%C3%A0&Codi_Cate_Arti=24

Annunci

One response to this post.

  1. Permettetemi di esprimere il mio concetto sulla qestione (perversione); Si considera PERVERTITO colui che ha modificato le sue naturali tendenze a causa di una mancata o sbaliata educazione sessuale.Io considero che tutti abbiamo il diritto di vive serenamente la nostra sessualita’ come ogni altra virtu’. Se uno SEGLIE di viverla in CASTITA’, sara’altrettanto sereno e felice sopratutto perche cosciente e libero della propria scelta. Se invece crescera’ fuori da questo contesto,altissimo sara’ il rischio di PERVERSIONI.(pedofilia, esaurimenti ecc.ecc.) Anche il clero e gli istituti religiosi per cio’ che riguarda la pedofilia, dovrebbero rivedere e denunciare, cause e concause, per una mancata FORMAZIONE sessuale nei seminari minori!!.Approfondire con umilta’ e lealta’!! Piu che gridare allo scandalo pedofilia!!??. CON RISPETTO!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: