Se la verità imprigiona la Parola ? (Mt 9,32-38)

                    Mt 9,32-38
Presentano a Gesù un posseduto,
è muto.
Il demonio è espulso,
il muto si mette a parlare.
La folla è in ammirazione.
Per i Farisei, Gesù agisce su mandato del demonio.
————————-

C’è una “possessione” bloccante,
che lascia muti,
incapaci di esprimersi,
incapaci di leggersi.

L’incontro con Gesù,
sblocca,
libera dall’oppressione,
la Parola
libera la parola dell’uomo che era “bloccato”.

Per alcuni un tale dono accade una volta per sempre,
per altri, ci sono le “le recidive”……
è importante continuamente l’incontro con il Liberatore.

Se la folla è la semplicità delle persone, un poco “massa” davanti ad eventi non sempre comprensibili,

per gli “ortodossi della fede”, per coloro che hanno le chiavi della verità,

l’incomprensibile è da incasellare immediatamente,
questo caso, non è opera di Liberazione,

ma è opera del demonio.

Ma la Parola è libera,
non si può imprigionare.

Lo Spirito,
soffia dove vuole……

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: