don Domenico PEZZINI 4 – quale verità ?

La Procura di Milano ascolterà il ragazzo di 17 anni nato in Bangladesh.

L’istanza del procuratore Pietro Forno, del pubblico ministero Cristiana Roveda
è stata inoltrata al G.I.P. (giudice indagini preliminari) Giuseppe Vanore,
che deve ancora stabilire la data.

Il giovane ha denunciato di essere stato violentato da don Domenico Pezzini,
sacerdote 73enne che vive a Milano,
tra il 2006 e il 2009.

Don Pezzini resta in carcere, a San Vittore,
per l’accusa di molestie sessuali su minore
dopo che il Tribunale ha respinto nei giorni scorsi la sua istanza di revoca della misura cautelare che lo tiene in carcere dalla fine di maggio.

Gli avvocati che difendono don Domenico Pezzini,
fanno sapere che continueranno a chiedere l’assoluzione.
Senza alcuna ipotesi di patteggiamento.

«Ogni giorno riceviamo tantissime lettere di persone che manifestano la loro solidarietà nei confronti di don Pezzini, dice l’avvocato.
Sono tutte persone che lo hanno conosciuto bene e che continuano a stargli vicino.

Una cinquantina di lettere, ogni giorno vengono consegnate al prete
dai suoi allievi universitari,
dalle persone a cui ha fatto del bene
e da molti suoi colleghi di sacerdozio.

Per tutte queste persone non c’è alcun dubbio sulla sua innocenza:
questa è la linea che porteremo avanti anche in tribunale».

L’incidente probatorio farà emergere emergere la verità su questo delicato fatto?

Gli stessi avvocati difensori fanno il lavoro proprio.

Amici, allievi e conoscenti,
pur costernati e increduli,
come possono testimoniare una innocenza?

Certo,
l’azione didattica, gli scritti, le parole e l’affabilità del sacerdote,
possono anche aver dato l’impressione di una straordinaria persona,

ma credo che tutti hanno bisogno di avere risposte su un’accusa specifica,
che esula da una normale conoscenza o amicizia.

Il 25 maggio il prete è stato arrestato.

Dopo un mese
di questa orrenda accusa di violenza su minore
non è dato avere alcuna risultanza
per un eventuale rinvio a giudizio per giudicare elementi di riscontro
o diversamente una eventuale archiviazione.

Le vittime di violenza
possono aver paura dei tempi
di amministrazione della giustizia.

In tanti casi abbiamo visto trascorrere degli anni,
prima di avere un definitivo riscontro dei fatti giudiziari probanti.

http://www.ilgiorno.it/lodi/cronaca/locale/2010/06/22/348376-pezzini_battaglia_legale.shtml

http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2010/06/21/348203-prete_arrestato_pedofilia.shtml

https://incompiutezza.wordpress.com/2010/05/28/don-domenico-pezzini-2-quale-verita/

https://incompiutezza.wordpress.com/2010/06/17/don-domenico-pezzini-3-quale-verita/

https://incompiutezza.wordpress.com/2010/05/26/don-domenico-pezzini/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: