IMMACOLATA

Quanta confusione su la Madonna Immacolata…

Oggi nella s.Messa il Vangelo racconta

la Vergine che rimane incinta grazie all’ombra dell’Altissimo

che scende a “coprirla”…

Quindi,

è “immacolata” perché…..

No, non perchè non fa sesso con un uomo e rimane incinta da vergine…

ma perchè è stata concepita SENZA AVERE ADDOSSO ALCUN PECCATO…

una sorta di SemiDea…….

Non avendo alcuna influenza dal virus del “peccato”

è perfettamente libera dalle passioni

è perfettamente libera da condizionamenti socio-psico-storico-culturali…

… ! ! !

Prega per noi santa Maria del Cammino

Annunci

Lidia MAGGI – ore 18:30 – Roma – via del Mascherino 94


.

Lidia Maggi teologa,
pastora battista nota e apprezzata sia nel mondo cattolico che protestante,
propone il tema del “camminare” come filo rosso della complessa narrazione biblica.

.

Fare strada con le scritture

Lidia Maggi
Editore: Paoline Editoriale Libri
Collana: Spiritualità del quotidiano
Anno edizione: 2017
Pagine: 200 p., Brossura
EAN: 9788831546867
€ 15,00

Romano Penna – Incontri 2018 – Roma – via del Mascherino 94

Una bella occasione per i Romani
tra le tante proposte bibliche nella città di Roma,
per questo anno 2018.

La libreria delle Paoline a via del Mascherino 94 – Roma
ha organizzato 6 incontri da Gennaio a Giugno.
con don Romano Penna, il grande biblista del Nuovo Testamento.

 

Foto da:

https://www.facebook.com/pg/Paoline-International-686923754711762/about/?ref=page_internal

Perchè i cattolici disprezzano i bambini ?

..

 

A maggio scorso avevo già visto un vescovo come Luigi Negri,
scrivere un articolo con delle espressioni senza pietà verso i bambini morti nella strage terroristica di Manchester.

.

C’è un panorama variegato tra diversi cattolici,
che ne fanno una filosofia di vita,
la differenza tra
quanto sono belli
i nostri bambini italiani cattolici e non immigrati,

e tutti gli altri bambini non cattolici(senza le NOSTRE RADICI), immigrati,

.

insomma
loro….. brutti, sporchi e cattivi…… ??

.

Un sotteso disprezzo verso i bambini,
mentre usiamo il Santo Vangelo del Signore Gesù come una clava,
urlando il ripristino dell’Impero dalle Radici Cattoliche.

.
Quanta malvagità
si espande dalle dita, sul computer, di tanti se-dicenti cattolici !!

30 Maggio ore 17 – UPTER – Roma – Accattoli-Rusconi

Contra Franciscum

pro Franciscum.

5° incontro dei due giornalisti, e con questo quattro incontri si saranno svolti completamente fuori dall’ambiente di vita della comunità ecclesiale che sarebbe legittimamente la vita parrocchiale.

Una sorta di match in cui il giornalista Rusconi cerca di mettere il carico da 100 contro quasi ogni gesto e parole intorno a papa Francesco e il giornalista Accattoli presente a mostrare la non veridicità di fatti spesso artefatti dallo stesso Rusconi.

Fondamentalmente,
assistere a questi incontri dà l’idea di trovarsi in un’aula di un Tribunale Penale,
Giuseppe Rusconi è la pubblica accusa, e farà tutto quanto gli è possibile per convincere delle sue accuse contro papa Francesco.

In chi ascolta si fa strada un senso di impotenza nella incapacità di dialogo sulla ricerca del buono, quando non c’è perggior sordo di chi non vuol sentire.

Diversi atteggiamenti appaiono ridicoli.

    • In ogni incontro, lo sventolare di Rusconi di ogni rivista di gossip o quotidiano o stampa che parli di papa Francesco
    • o il suo interrompere molto spesso il suo interlocutore.

Rusconi appare a suo agio in incontri di piccolo pubblico.

Diversamente, l’unica volta in cui si è trovato a confrontarsi con un’assemblea parrocchiale in cui le persone non si sono fatte intimidire dai suoi sproloqui e con lui si sono relazionati, li ha pubblicamente tacciati di “fremente curva bergogliana” sul suo sito “RossoPorpora”.

Rusconi aveva prospettato un probabile incontro con Accattoli nella Parrocchia di s. Ippolito, che lui per mettere le mani avanti ha già etichettato come bergogliana. Un’altra curva bergogliana?
Quindi dove, probabilmente, non si sente in ambiente favorevole.

Vorremmo capire!

Per Giuseppe Rusconi le comunità ecclesiali delle parrocchie sono “curve bergogliane” ?

Dunque “la vera chiesa” si esprime soltanto in piccoli gruppi
di salotto?
di libreria?
di cenacolo Lepantino?
di blog alla Maria Guarini? Alla Raffaella Papale? Alla Magister/Socci?

Annuncio di Giuseppe Rusconi del prossimo 5° incontro:
http://www.rossoporpora.org/rubriche/italia/698-card-bagnasco-l-ultima-prolusione-e-l-ora-del-risveglio.html

Luigi Negri, un vescovo senza pietà per i bimbi

Luigi Negri, già vescovo di Ferrara, sulla rivista on-line “lanuovabq.it” pubblica una lettera
contro le bimbe e ragazze vittime della strage di Manchester al concerto di Ariana Grande.


Bimbi e bimbe, ragazzi e ragazze, che per Mons. Negri,
persino indesiderati,
sono vissuti senza ragioni,
hanno vissuto una vita sprecata
e sprecati sono morti.

Negri: avete vissuto senza ragioni

Stamani su Radio24, un fan di Mons. Negri, incazzato telefona dicendo che su Negri si dicono falsità su questa lettera.

Eppure la lettera è sul sito di laNuovaBussolaQuotidiana, la rivista on-line dei cattolici fondamentalisti e integralisti.


E’ una summa di attacchi contro le bimbe, bimbi, ragazze e ragazzi,
ma anche contro i genitori delle vittime,
e ancora contro l’uso della psicanalisi,
ritrovando le sue ragioni, e stringendolo a sé persino citandolo, anche nel cardinale conservatore Robert Sarah,
quello elogiato dal papa Ratzinger
il “monaco” “nascosto” “silenzioso” (!) in Vaticano.

Ecco cosa scrive il vescovo Luigi Negri alle vittime:

“anche se non vi conosco
[…]

Siete venuti al mondo, molte volte neanche desiderati, e nessuno vi ha dato delle «ragioni adeguate per vivere»,
[…]

siete morti così,
quasi senza ragioni come avevate vissuto.
[…]

vi faranno un “ottimo” funerale in cui si esprimerà al massimo questa bolsa retorica laicista con tutte le autorità presenti – purtroppo anche quelle religiose – in piedi, silenziose.
Naturalmente i vostri funerali saranno fatti all’aria aperta, anche per quelli che credono, perché ormai l’unico tempio è la natura.
[…]

celebrerò la messa per tutti voi il giorno del vostro funerale perché dall’altra parte
incontriate il volto carissimo della Madonna che, stringendovi nel suo abbraccio,
vi consolerà di questa vita sprecata,”
[…]

ingrandire

Vedi: http://www.lanuovabq.it/it/articoli-poveri-figli-della-societa-che-non-riconosce-il-male-19937.htm


Mi domando se questo uso strumentale e terroristico della religione da parte di mons. Luigi Negri,
non sia speculare all’uso che ne fa l’ISIS o il DAESH con l’Islam. ???

____________

Come far quadrare il cerchio?

“ma daiii! È solo un attacco contro gli adulti, i genitori incapaci… deficienti…. ”

.

Meglio mi sento,
attaccare adulti e genitori mentre piangono i propri figli…

.
ma perché non leggere

TUTTE le parole del vescovo Negri

scritte con la massima chiarezza
e
che suonano come una irrisione nei confronti di vite inutili come quelle di questi ragazzini ?

Dove mi sono trovato a distorcere il testo di Negri, sempre così chiaro?

.

Perché irridere ai genitori dei ragazzini morti ?

Come prendere a calci un genitore che piange sul cadavere del figlio morto !

.

Negri non conosce tempi più opportuni per analisi sociologiche
che sbavare su cadaveri caldi e sbudellati dalla bomba stragista?

.

Anche taluni vescovi sanno mostrare il peggio sul dolore degli altri,

mostrandosi degni eredi di Caifa.

__________________________
PLAUDONO a Mons. Nergri

– Il Blog cattolico-reazionario “MessaInLatino


__________________________
COSA SCRIVE LA STAMPA sulla lettera del vescovo Negri:

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2017/05/23/news/negri_vittime_manchester-166228284/

http://www.giornalettismo.com/archives/2217777/attentato-manchester-vescovo-ferrara-luigi-negri/

http://www.ilrestodelcarlino.it/ferrara/cronaca/manchester-attentato-negri-1.3144049

http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cronaca/2017/24-maggio-2017/gli-islamici-vescovo-ferrara-siamo-prime-vittime-terrorismo-2401612859088.shtml

“Negri su Manchester peggio di Salvini” di Raffaele Rinaldi

Annunciazione, prima del Sì i chiarimenti….

.
25 marzo 2017

Oggi è la festa dell’Annunciazione per noi cristiani.

La prima risposta di Maria non è “ Sì” !

L’angelo arriva da Maria, la saluta, fa il suo bravo annuncio…
e
Maria non pensa subito:

«che figo!»

«fantastico!»

«Wooow!»

«evvai!»

Maria, mentre l’angelo se la canta…. si domanda tra sé «ma che sta’ a di’ questo? »

Finalmente Maria apre bocca.
Non per dire Sì.

Ma per chiedere chiarimenti.

Dopo il chiarimento, finalmente Maria, dice Sì, mi va bene!

Purtroppo dell’epoca non abbiamo né registratori, né video.

Forse Maria ha fatto altre domande.

Ma non ci è dato di sapere dopo duemila anni e, l’unica fonte è soltanto il brano dell’evangelista Luca.

Con questo Sì, Maria rimane incinta di Dio, nonostante fosse promessa in sposa a Giuseppe.

Con questo atto Dio entra nel matrimonio tra Maria e Giuseppe….

Sta di fatto che la pia tradizione ha stabilito che dopo 9 mesi da questo evento il prossimo 25 dicembre Maria partorisce il bimbo Gesù..

Nella mitologia di tanti popoli è un classico il dio che mette incinta una donna.

Ma per noi cristiani non è mitologia, è religione.

.

Questo è il brano attribuito all’evangelista Luca:
__________________________________________
“L’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe.
La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse:
«Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te».
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo.
L’angelo le disse:
«Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all’angelo:
«Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?».
Le rispose l’angelo:
«Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».
Allora Maria disse:
«Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola».
E l’angelo si allontanò da lei.”
(Lc 1,26-38)